L'Ecomuseo Mare Memoria Viva è uno spazio di comunità e di cultura

La collezione

Un archivio audiovisivo di fotografie, video, interviste, documenti, testimonianze, mappe e opere di artisti e artiste che compongono una storia corale del paesaggio costiero urbano e delle sue trasformazioni dal dopoguerra a oggi.

Il percorso di exhibit multimediali muove dal mare verso la terra, dai fondali marini del golfo di Palermo fino al cemento che ricopre la Conca d’oro raccontati attraverso storie di persone e luoghi, animali, piante, edifici. In mezzo scorre il fiume Oreto con una sezione dedicata alla sua cura, alla sua flora e fauna.

Il mare fa da metafora e da filo conduttore.

L’archivio è la materia viva su cui coltiviamo le attività educative, il lavoro con gli artisti, i processi di sviluppo a base culturale e la capacitazione sociale.
VISITA

Mare e memorie

Il percorso inizia dal mare con un’installazione immersiva nei fondali del golfo di Palermo e raccoglie le donazioni di album privati di diverse famiglie palermitane, video in super otto, interviste a residenti delle borgate marinare e ad abitanti che hanno un legame speciale con il mare per mestiere e per passione. L’archivio è frutto di un lavoro etnografico di ricerca e incontri, una mappatura di comunità che continua ad arricchirsi di storie: ci sono marinai ed operai dei cantieri navali, il nonno di Roberto Alajmo, noto scrittore, e il “filmino” al mare della famiglia di Libero Grassi ucciso dalla mafia per ribellione al racket, i ricordi di Giulia Petrucci degli ultimi lidi e dell’uomo-pesce Eliodoro Catalano insieme a tanti altri volti e voci da incontrare.
 
 

Oreto

L’ex deposito locomotive di Sant’Erasmo si trova sulla foce del fiume Oreto e questo fiume è un simbolo potente del territorio in cui il museo si trova. La zona del museo dedicata al fiume nasce intorno all’opera UDATINOS di Iaconesi/Persico, un'opera d'arte generativa alimentata dai dati raccolti attraverso sensori sullo stato di salute dell’acqua del fiume. L’opera si anima di suoni e luci dando voce alle acque della città, informandoci sulla loro condizione per come emerge dalla raccolta partecipativa. Il percorso si snoda poi intorno alle opere fotografiche di Alessandro Sala (collettivo Cesura) che ritraggono le principali piante dell’ambiente ripariale e agli animali sagomati e dipinti per l’opera site specific dell’artista Andrea Buglisi.

Un sacco di Palermo

Quest’area del museo contiene diversi lavori di ricerca artistica e urbanistica sulla città fronte mare e in particolare sul territorio della costa sud-est. I fatti urbani che chiamiamo “il sacco di Palermo” accadono a partire dal secondo dopoguerra e tutt’oggi i loro effetti incidono ancora molto sulla città. “Il sacco” è un fenomeno controverso e ci dà la possibilità di esercitare pensiero: per comprendere la Palermo contemporanea è utile capire cosa è accaduto senza facili dicotomie, senza buoni e cattivi, provando a guardare a ciò che è stato e a ciò che possiamo ancora fare. Il percorso si snoda attraverso i lavori audiovisivi realizzati da artisti in residenza, esiti di laboratori e workshop, percorsi di ricerca multidisciplinare, documentazione fotografica e video della costa urbana.
 
 

Organizza la tua visita

Se ancora non hai visto tutto di Palermo o non sai cosa fare di diverso in città, scopri tutti i percorsi di visita che ti offre l’ecomuseo. Preparati ad attraversare un paesaggio, conoscere e interagire con un patrimonio ambientale che da materiale si trasforma in un’esperienza dal fascino immateriale.
scopri tutte le visite
Visita il Museo
Progetti socio educativi
Progetti per le scuole
Organizza i tuoi eventi
Sostienici
Contatti
Privacy Policy
Cookie Policy
Documenti
Credits
Seguici
Seguici
Ass. Associazione Mare Memoria Viva ETS
Sede legale: via F. Potenzano 5, 90138 Palermo
Codice fiscale: 97304900828 P.Iva: 06588240827
Sede operativa: Via Messina Marine 14
Associazione Mare Memoria Viva ETS
Sede legale: via F. Potenzano 5, 90138 Palermo
Codice fiscale: 97304900828 P.Iva: 06588240827
Sede operativa: Via Messina Marine 14
it_IT
Skip to content