MARE WE è un ciclo di eventi pensato per trascorrere le domeniche primaverili tutti insieme, adulti e bambini, da mattina all’imbrunire con giochi, attività creative, passeggiate urbane, pic-nic sotto gli ombrelloni, musica e spettacoli all’aria aperta negli spazi dell’Ecomuseo del Mare di Palermo. 

[vc_empty_space][vc_column_text]Dopo i mesi di chiusura dovuti alla Pandemia, nel 2021 la riapertura al pubblico dell’Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva di Palermo, coincide con arrivo di MARE WE, una programmazione di quattro domeniche all’aria aperta, per adulti e bambini, per ritrovare la gioia di stare insieme, giocare, chiacchierare, ascoltare musica e storie, mangiare in compagnia dal mattino fino al tardo pomeriggio.

MARE WE 2021 ha proposto, in questa prima edizione un ricco programma con visite guidate, laboratori e attività creative per bambini e bambine, passeggiate urbane, pic-nic sotto gli ombrelloni, musica ed eventi culturali, tutte a cura dell’equipaggio dell’associazione Mare Memoria Viva, mentre i pic-nic in giardino a pranzo, accompagnati da sonorità africane e marocchine, sono stati curati da Kirmal, un’impresa sociale multiculturale che unisce esperienze culinarie e narrative. Menù plurali mediterranei che uniscono Sicilia, Africa e Asia per adulti e bambini.

MARE WE 2021 è stata un'occasione per tornare a fruire i luoghi della cultura e scoprire la costa sud della città, il frontemare e l’archivio di documenti audiovisivi sul mare che l’ecomuseo custodisce e promuove.

Prima edizione

Quattro domeniche primaverili tra maggio e giugno trascorse negli spazi dell’Ecomuseo. 

Le attività di domenica 30 maggio

Le visite guidate e la presentazione della prima opera datapoietica dedicata al fiume Oreto, a firma del duo di artisti Salvatore Iaconesi e Oriana Persico, realizzata nell’ambito del progetto U-DATInos – Sensibili all’acqua. Le passeggiate alla foce del fiume Oreto, un laboratorio per bambini  “Come si fa una bolla” con uno spettacolo finale, e attività con il velocipede dal ciclo Pedalando in mare aperto. Il Pic-nic mediorientale con menù proposto da Kirmal - Cucine Narranti accompagnato da un Concerto in giardino con Magnetic Trio con un repertorio che spazia dal folk alla world music, dall’improvvisazione radicale al jazz contemporaneo.

Le attività di domenica 06 giugno

Le visite guidate e la presentazione di Prendere il largo nuovo cluster tematico dedicato al tema delle migrazioni a Palermo, un laboratorio narrato “Un viaggio alla scoperta di Palermo”, e attività con il velocipede dal ciclo Pedalando in mare aperto. Il Pic-nic afro con menù proposto da Kirmal - Cucine Narranti accompagnato da una selezione musicale afro a cura di Passy.

Le attività di domenica 13 giugno

Le visite guidate per scoprire l’archivio di documenti audiovisivi sul mare che l’Ecomuseo conserva e passeggiate urbane in costa sud. La presentazione della mappa di quartiere realizzata con bambini e bambine dell’ambito del progetto Odisseo e due laboratori: uno di riuso creativo Genio in Bottiglia – Aria di Mare a cura di Le Giuggiole ed uno I segreti del mare a cura di Palma Nana. Il Pic-nic in giardino con menù proposto da Kirmal - Cucine Narranti accompagnato da una selezione musicale a cura di Aladin Ilou e per concludere uno Spettacolo In valigia… una produzione di Spazio Kiklos con MonsieurBarnaba.

Questa terza domenica di Mare We 2021 ha ospitato il primo evento del Ri-Play Fest Festival diffuso per bambine/i e famiglie con 12 piccoli eventi tra giochi, laboratori, attività creative, letture e spettacoli, disseminati tra giugno e settembre,a cura del collettivo Ri-Play costituito da nove realtà culturali del territorio palermitano e bagherese.

Le attività di domenica 20 giugno

Un momento collettivo per prepararsi al solstizio e dare il benvenuto all’estate con le visite guidate per scoprire l’archivio di documenti audiovisivi sul mare che l’Ecomuseo conserva e passeggiate urbane in costa sud: un laboratorio di ecologia urbana dal titolo Microcosmi. L’aperitivo in giardino proposto da Kirmal - Cucine Narranti accompagnato dal concerto del Rakija Bomba Trio con un repertorio musicale caratterizzato dal folklore balcanico-klezmer e dal sapore mediterraneo.

Il programma culturale di MARE WE si inserisce nel percorso avviato a settembre 2020 con la sesta edizione del bando Culturability, bando promosso da Fondazione Unipolis, volto a favorire la crescita e il rafforzamento dell’Ecomuseo, centro culturale nato da un processo di rigenerazione a base culturale e gestito in partnership con il Servizio Musei e Spazi Espositivi dell’Ass.to alle Culture del Comune di Palermo.

Ogni anno l’ecomuseo invita un collettivo o un artista a interagire con persone e luoghi della costa sud, co-producendo opere per lo spazio pubblico. FARE NIDO è stata una residenza artistica che ha lavorato in questa direzione, sviluppando un progetto artistico partecipativo e comunitario.

Dal 10 giugno al 5 luglio 2021 l’ecomuseo ha ospitato un laboratorio di autocostruzione a cura dei collettivi ideadestroyingmuros e Vide Terra SuperAdobe Italia, per realizzare NIDO un’opera d’arte comunitaria in terra cruda, un’installazione artistica pensata per il giardino dell’Ecomuseo.

FARE NIDO nasce dall’idea e dal bisogno di costruire uno spazio simbolico e reale per accogliere la vita, nascite, anime, persone che attraversano i contesti che abitiamo. Infatti la sua forma rimanda all’accudire e al prendersi cura, alle pratiche comunitarie che creano vincoli e identità, ma anche al movimento, a un andare e tornare. Il nido racchiude in sé la spirale come strumento per costruire spazio, simbolo della ciclicità dei tempi naturali e di un andamento non lineare della vita. Inoltre, propone raccoglimento e calma. La pausa e l’ascolto diventano quindi elementi importanti nelle pratiche comunitarie e nell’accoglienza, strumenti dell’equilibrio e armonia. Infine, la parola nido racchiude in sé le parole nodi e doni, che ci sembra risuonino con lo spazio immaginato.

 

La cultura del dono è proprio la base dell’umanità e quando ricevi un dono che diventa parte di uno sforzo collettivo è sempre un’emozione grande.

Oggi il NIDO è uno spazio prezioso per l’ecomuseo e le persone che lo abitano. Un rifugio al centro del giardino. Un luogo dentro al quale raccogliersi attorno a un albo illustrato e leggere le storie di mare e di città. Un luogo che ospita bambini e bambine ma anche adulti sognatori.

FARE NIDO è la residenza dei collettivi ideadestroyingmuros e Vide Terra SuperAdobe Italia 

ideadestroyingmuros è un gruppo transculturale che vive nella creazione artistica comunitaria e nei processi formativi situati. Nasce a Venezia nel 2005. La ricerca artistica e femminista, la performance, la creazione video, l’installazione tessile, la traduzione, il disegno, il collage e la scrittura sono gli strumenti attraverso cui trasformano i nostri limiti in risorse.

Vide Terra è un collettivo formato da Davide Frasca ingegnere e Iwona Soczewka artista multidisciplinare. Vide Terra si muove nell’ambito delle costruzioni in terra ed edifici sostenibili, offre consulenza e organizza laboratori di costruzione di cupole di terra con tecnica superadobe.

Sono aperte le iscrizioni al laboratorio musicale gratuito rivolto a ragazze e ragazzi dagli 11 ai 14 anni.
Un laboratorio di rap e scrittura creativa per raccontarsi in rima tra storytelling, freestyle e narrazione del sè

a cura di Christian "Picciotto" & Marsilio

 

Per le iscrizioni

Avvio
7 marzo 2022

Giorni & Orari
lunedì 15.00-18.00

Numero max iscritti per gruppo
15 

****************************************************************************************************

Tema delle attività

Il laboratorio si basa sulla partecipazione e la libera espressione degli studenti attraverso metodi di scrittura in chiave rap, strumento che si dimostra essere terapeutico per il linguaggio, l'espressività e funge da valvola di sfogo per gli utenti.

Il laboratorio in una prima fase si concentra sulla capacità di comunicazione dei ragazzi e sulla narrazione del sè attraverso approcci allo storytelling con libero uso anche della parola dialettale, passando per un singolare profilo tracciato attraverso un tema con una decina di punti da sviluppare dai quali successivamente estrapolare quattro parole chiave ad hoc per ognuno di loro che fungono da volano per il loro "primo rap" incastrando le prime rime. Successivamente si passa a dei "provini" musicali personali sul senso del ritmo, la capacità di linguaggio, l'interpretazione canora e melodica.

Nello step finale si costruiranno una o più canzoni che verranno incise in studio di registrazione facendo vivere un'esperienza professionale e unica ai partecipanti e lavorando in post produzione alle fasi di registrazione, arrangiamento, mix e mastering delle tracce in questione che resteranno come "prodotto di restituzione" e potranno anche essere eseguite dal vivo nella giornata conclusiva del percorso laboratoriale.

 

****************************************************************************************************

Il Laboratorio "Memorie in Rima" è una delle attività del Progetto Odisseo, finanziato da Con i bambini Impresa Sociale di Fondazione con il Sud nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Visita il Museo
Progetti socio educativi
Progetti per le scuole
Organizza i tuoi eventi
Sostienici
Contatti
Privacy Policy
Cookie Policy
Documenti
Credits
Seguici
Seguici
Ass. Associazione Mare Memoria Viva ETS
Sede legale: via F. Potenzano 5, 90138 Palermo
Codice fiscale: 97304900828 P.Iva: 06588240827
Sede operativa: Via Messina Marine 14
Associazione Mare Memoria Viva ETS
Sede legale: via F. Potenzano 5, 90138 Palermo
Codice fiscale: 97304900828 P.Iva: 06588240827
Sede operativa: Via Messina Marine 14
it_IT
Skip to content